Il Blog

Le righe di Maggy

Uno nessuno e centomila modi di dire righe: le passerelle non hanno dubbi.

Impossibile dunque non avere almeno una maglie a righe nel proprio armadio e, che l’accoppiata vincente sia bianco e blu, nero, verde o rosso etc., poco importa perché questo pezzo è un vero e proprio passepartout. Essendo un capo basic, infatti, è decisamente versatile ergo è possibile adattarlo a ogni occasione rendendolo ora casual ora chic in base agli abbinamenti che si intende realizzare.

Prima di tutto è doveroso tenere a mente una legge fondamentale secondo la quale le righe verticali snelliscono e quelle orizzontali, al contrario, allargano.

Fantasia sempre al top che fa riaffiorare il ricordo dei il look preppy, il marinière e la costa azzurra. Per la serie: grazie inverno, ma ora vogliamo il sole e i nuovi trend. Le righe tornano e diventano la fantasia prediletta: sui pantaloni, sulle gonne a ruota e persino sui plateau delle scarpe. Allungano e giocano con le forme del corpo, sono colorate e spiritose ma anche classy e very chic.

In ogni periodo storico sono rintracciate le origini delle righe, questo perché nel tempo si sono trasformate molte volte indosso a personaggi di spicco, che, con il loro stile, hanno scandito il ritmo del simbolo grafico.

Per un pomeriggio , un aperitivo tra amici le righe sono indicate per sorseggiare un fresco mojito, ed ecco che l’outfit che si può delineare è quello di una salopette a spalle scoperte con pantalone pinocchietto, un po’ serio e un po’ sbarazzino.

 

La Maggy Style

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.